Crea sito

1939, nella classifica dei capoluoghi più popolosi Terni 40ima con 70.989 abitanti

In tempi di battaglia demografica erano seguiti con particolare attenzione i dati relativi al numero degli italiani. Il 29 gennaio del 1939 il Governo rese noto il numero degli abitanti per ciascuno dei capoluoghi di provincia, stilando una classifica che partiva dalla più popolosa per finire con quella che aveva un minor numero di cittadini residenti.

Al 1 gennaio del 1939 la più popolosa era Roma con un milione e 279.620 abitanti. Non tanti di più rispetto alla seconda che era Milano con 1.205.554 abitanti, terza era Napoli (920.545 abitanti) davanti a Torino (690.015). Ultima, tra le 98 province italiane era Misurata, che però era una provincia “d’oltremare”, con 1.554 abitanti.

Terni, che di abitanti ne aveva 70.989, era al quarantesimo posto, Perugia (85.443 abitanti) al ventinovesimo. Viterbo (38.364) precedeva al 76. posto Rieti che con 35.867 abitanti era 77.

Alle elezioni del 1946 i ternani che avevano 21 anni ed oltre erano 46.413.