Crea sito

La Bardot al lago di Piediluco, ma ai “Canottieri” le negano la spiaggia

Piediluco, 6 agosto 1961

Quando si dice avere occhio… Si presenta Brigitte Bardot negli anni del massimo fulgore per prendere il sole in piaggia e tu gli neghi l’ingresso? Eppure è quello che fecero al Circolo Canottieri di Piediluco: “qui entrano solo i soci”, le risposero. D’altra parte se un circolo è esclusivo, è esclusivo…

Brigitte Bardot nell’agosto del 1961 era a Spoleto per girare un film. Quella domenica 6 agosto la troupe si concesse in giorno di riposo, e BB, saputo che non molto distante da Spoleto c’era un bellissimo lago, decise di andare a Piediluco per un bagno e per prendere il sole. Visto che al circolo canottieri non la fecero entrare andò sulla spiaggia libera, dove si mise in bikini. La Bardot in bikini… Capirai! Arrivò uno stuolo di fotoreporter che la strinse d’assedio. Brigitte Bardot, che era insieme alla produttrice del film e al suo segretario, pensò di cavarsela salendo su un barca per una gita sul lago. Fu praticamente una gara di canottaggio quella tra il povero segretario e i fotoreporter lanciati all’inseguimento. Per cui si decise il ritorno sulla spiaggia. Qui ci fu lo scontro fisico tra il segretario ed un fotografo, mentre la Bardot, strappata la macchina ad un altro paparazzo, la gettò in acqua. La reazione del fotografo “appiedato” fu piuttosto decisa: strattonò BB per un braccio inveendo contro di lei. Come nelle migliori commedie, a quel punto, Brigitte Bardot. E solo allora qualcuno capì di essersene passato e finalmente la diva francese fu lasciata in pace. Sole in spiaggia, gita in motoscafo e poi ritorno a Spoleto. Il giorno dopo – scrissero i giornali – l’incidente di Piediluco era stato dimenticato. Forse da lei, ma sicuramente non fu così per quello che le impedì di accedere alla spiaggia dei Canottieri.

®Riproduzione riservata

VEDI ANCHE:
Bagnanti troppo svestiti: proteste a Piediluco

Gita al lago di Piediluco in barca