Crea sito

“La rocca e gli armigeri mi costano troppo”: Pietruccio bussa in Comune

rocca TerniUna rocca con tutti gli armigeri necessari era una bella spesa, non c’è che dire. Tanto che Pietro Francesco Camporeali (Pietruccio) gettò la spugna e si risolse a chiedere l’aiuto del Comune di Terni. Lui, nell’anno domini 1388, il 5 agosto partecipando alla riunione del consiglio cittadino disse che non aveva la possibilità di sostenere le spese che mantenere la rocca di Piedimonte Rocca San Giovanni di Pedelmonte), armata a dovere, come i tempi richiedevano (era periodo di Guelfi e Ghibellini). Oltretutto – aggiunse – non era nemmeno giusto che la spesa fosse tutta a carico suo. Anche se, in effetti, quando la rocca gli data “in gestione” era stato specificato che per il primo anno avrebbe avuto uno stipendio di 4 fiorini e poi nulla più.

Comunque la richiesta fu ritenuta ragionevole ed il municipio sostenne da allora tutte le spese chiedendo però a Pietruccio Camporeali che giurasse che mai avrebbe concesso “ricetto” a ribelli e persone sospette.