Madonna del Rivo, per l’immagine dei miracoli si fa una chiesa

madonna

Il 25 agosto 1671

furono gettate le fondamenta  della chiesa della Madonna del Rivo, di cui s’iniziò la costruzione ad un miglio dalle porte di Terni, e lungo la via Tuderte. Il tempio fu costruito col contributo del Comune ternano che “prese il conveniente posto fra i devoti” all’immagine della Madonna del Rivo. Immagine che fu considerata miracolosa e che, in origine, si trovava in una piccola edicola di campagna, proprio nel punto in cui si decise di costruire la chiesa.

madonna
La chiesa di Borgo Rivo. Al centro dell’altare l’immagine della Madonna del Rivo

Numerosi erano i fedeli, anche forestieri, che si recavano a venerarla, e lo stesso vescovo era andato in processione a rendere omaggio a quella immagine sacra. Numerose erano anche le donazioni perché essa fosse ospitata in un tempio ad essa dedicata.

La posa della prima pietra e l’inizio della gettata delle fondamenta si celebrarono con una cerimonia in pompa magna a cui parteciparono il vescovo Pietro Lanfranconi, il governatore di Terni, Filippo De Rubeis, ed i Priori. Con una liturgia solenne il vescovo benedisse la prima pietra ed una medaglia d’argento che fu murata nelle fondamenta della chiesa. Una  moltitudine di fedeli assistette all’avvenimento.

 

Fonte: Lodovico Silvestri, “Collezione di memorie storiche tratte dai protocolli delle antiche riformanze della città di Terni dal 1387 al 1816″. Ristampa a cura di Ermanno Ciocca. Terni 1977, Ed. Thyrus.

VEDI ANCHE:
madonna
A Borgo Rivo un’immagine miracolosa