Nel ‘500 subito occupati i giovani di Terni laureati in medicina

medicina

Il 9 agosto 1598 Giovanni Prospero Pulci, ternano, da poco tempo laureato in medicina fu nominato dal Consiglio del Comune di Terni, aiuto al medico condotto.

Era allora la prassi. Quando qualche giovane ternano otteneva la laurea dottorale alla facoltà di scienza medica di Roma era richiamato a Terni e nominato, per l’appunto, aiuto del medico condotto comunale. Poteva così fare pratica e nello stesso tempo rendersi utile alla sua città.

Al giovane medico che otteneva l’incarico veniva anche assegnata a titolo di incoraggiamento una regalìa proporzionata alla sua abilità ed al servizio reso.

Fonte: Lodovico Silvestri, “Antiche riformanze della Città di Terni”, A cura di Ermanno Ciocca- Ed. Thyrus, Terni, 1977