Pierina annegata a vent’anni alla vigilia delle nozze


Pierina aveva vent’anni ed abitava a Ferentillo. Morì annegata il 26 gennaio 1911. La domenica successiva, il 29, per lei sarebbe stato il giorno più bello della sua vita, quello in cui sarebbe andata in sposa a Giovanni.

I due giovani erano a Terni: c’era ancora da comperare qualcosa in vista della cerimonia nuziale. Insieme a loro c’era pure Arturo, il fratello di Pierina.

pierina
Il Molino di Porta Spoletina a Terni

La tragedia avvenne a Porta Spoletina, in prossimità di un ponticello che permetteva di scavalcare a piedi il canale, il fosso della Bardesca, che alimentava i molini esistenti nella zona. Non si seppe cosa accadde esattamente. Fattostà che Pierina mise un piede in fallo e finì in acqua, nel canale. Un canale che correva rapido, in quel punto, e che era gonfio per le piogge di quei giorni. Forse un’imprudenza, forse colpa del fango che aveva reso la sponda del scivolosa. Arturo e Giovanni assistettero impotenti, cercarono di far qualcosa ma Pierina era già scomparsa sott’acqua.

Precedente Terni e il sogno di Roma capitale nel racconto dei protagonisti Successivo 1881, funerale interrotto: il defunto era massone