Crea sito

Terni 1428, liti continue tra famiglie: il Comune crea il consiglio dei “Pacieri” e vi nomina anche donne

Il 16 maggio 1428 il consiglio cittadino di Terni istituì il collegio dei “Pacieri”. Il clima in città non era dei migliori ed esistevano profonde rivalità tra le famiglie, probabilmente derivanti dai passati scontri tra diverse fazioni e tra guelfi e ghibellini.

Il clima d’odio, che persisteva nonostante fosse passato qualche decennio, alimentava una forte litigiosità per cui si scelsero dieci cittadini, tra i più retti, che aveano l’incarico di richiamare le famiglie in lite ad una maggiore fraternità.

Un’istituzione che sembra dette ottimi risultati se fu poi mantenuta fino al 1600: il consiglio dei Pacieri divento Consiglio dei Pacifici, ma lo scopo rimaneva il medesimo. Un elemento di modernità in più, ad una tale istituzione, deriva dal fatto che tra i Pacieri furono nominate anche alcune donne, le quali avevano il compito precipuo di contattare le donne delle famiglie in controversia, specialmente facendo in modo che si stendesse un velo di oblio su rancori vecchi di decenni che ancora minavano la pace cittadina.

Fonte: Lodovico Silvestri, “Antiche riformarnze della Città di Terni”, A cura di Ermanno Ciocca- Ed. Thyrus, Terni, 1977

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è copertina.png
In vendita 
- a Terni  Libreria Ubik-Alterocca, c.so Tacito
- On Line al sito Intermedia ediz. o,a Terni,

nn