Terni 1908, cavallo imbizzarrito provoca la morte di un vigile del fuoco

cavallo, via cavour
Terni, via Cavour

Era muratore e volontario nel corpo dei vigili del fuoco di Terni, Bindo Fabbri, 26 anni. Morì il 23 ottobre 1908 per una serie di fatalità incredibili. Prima fra tutte la sbadataggine di un carrettiere.

Il giovane vigile del fuoco era intervenuto in via Cavour, nel centro di Terni: una grondaia minacciava di precipitare e il fatto costituiva un pericolo per i passanti. Era salito fino in cima ad una lunga scala a pioli, legato con la cinta di sicurezza, e stava riparando la grondaia.

All’improvviso un cavallo che trainava un carretto sbucò in corsa affannosa e senza conducente da una via laterale. Imboccò via Cavour ed il carretto travolse la scala che si rovesciò. Il giovane pompiere precipitò da diversi metri, e nonostante i soccorsi immediati, morì poco dopo il ricovero in ospedale.

Il carrettiere, a quanto si appurò dopo l’incidente, aveva lasciato il cavallo davanti casa sua, in via del Convitto, mentre era andato a mangiare: qualcuno aveva infastidito il cavallo che si era come imbizzarrito ed era corso via trascinando il carretto cui era attaccato. Saputo quel che era accaduto il carrettiere si rese irreperibile.