Crea sito

Saverio Canale, nobile ternano nominato cardinale da Clemente XIII

saverio canale
I resti del castello dei Canale a Collicello

Saverio Canale, tesoriere generale di S.R. Chiesa era stato insignito della porpora cardinalizia il 21 luglio 1766 dal papa Clemente XIII che lo nominò cardinale diacono di Santa Maria della Scala. A Terni, città dove Saverio Canale era nato il 15 febbraio 1695, la notizia arrivò ufficialmente il 27 settembre. Motivo per cui in quel giorno il senato ternano indisse due giorni di feste pubbliche, con “splendida luminara nella sera per tutta la città”. Il Municipio ternano si pose subito sotto la benevola protezione del neocardinale cui, per gratitudine, inviò mille scudi d’oro.

La famiglia di Saverio Canale era originaria dell’Amerino e proprietaria del castello di Canale (in prossimità della frazione amerina di Collicello) e s’era trasferita a Terni alla fine del Quattrocento. Era stata subito cooptata tra le famiglie nobili della città.

Con passare dei decenni il cognome da Canale divenne Canali.

Fonte: Lodovico Silvestri, “Collezione di memorie

storiche tratte dai protocolli

delle antiche riformanze della città di Terni

dal 1387 al 1816″.

Ristampa a cura di Ermanno Ciocca.

Terni 1977, Ed. Thyrus.